1. 08:32 9th Nov 2012

    Notes: 19

    Tags: sorelle

    E una sera, con quel libro sopra al letto mi sono vestita di fretta, sono uscita ho alzato gli occhi e uno dentro una camicia nera mi ha abbracciato forte. Io ho sentito che non volevo più andare da nessuna parte senza quell’uomo lì. Volevo stare dentro a quello stesso abbraccio. Quello della persona che ha capito che non sei perfetta, che lo sa che per tenerti non deve metterti il guinzaglio, che lo sa che hai un sacco di difetti tra cui quello di voler essere perfezionista per poi stancarti e buttare tutto all’aria, eppure, eppure, quell’uomo lì ti vuole lo stesso. Ti vuole e ti ri-vuole. E ci siamo abbracciati e ci siamo trovati più belli di quando c’eravamo lasciati. Ci siamo piaciuti ancora di più. E abbiamo iniziato a riprendere treni ed autostrade per sfiorarci di nuovo, per annusarci intorno e scoprire un odore che non avevamo dimenticato. E per guardarci negli occhi e dirci: voglio stare con te. Torna con me. E ce lo siamo detti così bene che adesso siamo qui. Lontani dalla biblioteca più bella del mondo, lontani dalla città (tra quelle) più bell(e)a del mondo. Però insieme.)
     
    1. 7december2010 reblogged this from plettrude
    2. adreamcensored reblogged this from plettrude
    3. pandistelle00 reblogged this from plettrude
    4. plettrude posted this